Tu sei qui: Home Il territorio I paesaggi medievali La Canonica di San Niccolò

La Canonica di San Niccolò

Sul versante nord-orientale del poggio di Montieri, sorge il complesso ecclesiastico della Canonica di San Niccolò, comprendente una serie di edifici disposti all’interno di un ampio pianoro in prossimità del fosso della canonica. 

 
Foto aerea della Canonica di S. Niccolò

 

Il sito è noto dai documenti scritti a partire dal 1133 ma lo scavo, ancora in corso, ha dimostrato l’esistenza di una chiesa risalente ad un periodo precedente. Nel XII secolo il complesso subisce una profonda ristrutturazione con la costruzione di una chiesa a pianta esapetala (ovvero provvista di sei absidi, esempio unico in Toscana) e alcuni edifici costruiti intorno ad uno spazio centrale aperto. E’ sempre in questo periodo che si costruisce un’ampia area artigianale nella parte settentrionale. A questa fase edilizia appartengono gli arredi e i decori architettonici di pregevole fattura. Nel XIII secolo il complesso subisce delle leggere modifiche con la costruzione di alcuni ambienti e di un chiostro nella parte centrale. L’intero complesso viene abbandonato alla fine del XIII secolo.

Il centro è legato al Vescovo di Volterra e attraverso questo luogo si gestivano  le attvità di estrazione e di trasformazione del minerale cavato nelle miniere del poggio (una delle quali dista solo alcune decine di metri dalla chiesa).

La particolare planimetria della chiesa e i ricchi arredi architettonici sono indizi dell’importanza anche simbolica del sito, espressione del potere e della capacità del controllo del territorio minerario da parte del suo committente, il Vescovo di Volterra.

 

guarda la fotogallery

 

 torna a paesaggi medievali

Azioni sul documento